Normalmente i radioamatori che operano in ATV usano due apparati , un ricevitore su una banda ed un trasmettitore su un'altra ottenendo la possibilità di lavorare in duplex . Questo permette loro di rivedere in tempo reale la propria immagine che transita su un ponte ma non consente il duplex quando collegano altre stazioni (no teleconferenza).Il sistema dei ponti ATV con una RX ed una TX fa transitare una stazione alla volta. Se i partecipanti al QSO sono molti va anche bene (uno parla e mostra le proprie immagini a tutti poi a turno le risposte) ma se sono pochi poniamo 2 o 3 operatori è meglio fare teleconferenza ossia collegarsi in duplex trasmettendo e ricevendo di continuo il corrispondente,domande,risposte,commenti sono immediati come avviene in teleconferenza appunto.Il traffico ATV in VALTELLINA si svolge in questo modo,tutto in banda X impiegando due sole frequenze ripetute più volte in località diverse 10.400 GHz e 10.500 GHz. Un solo RTX č alla base del progetto un ricetrasmettitore duplex in 10 GHz questo trasmette a 10.400 e riceve a 10.500 lo stesso apparato puņ assolvere anche alle funzione di ponte radio (ponte con operatore presente o no).Esiste poi la versione solo ponte ove non presente operatore questa è anche più semplice.Ma vediamo come è fatto tale RTX queste le caratteristiche tecniche poi lo schema a blocchi.











In alto abbiamo la parte TX in basso la parte RX. Con un alimentatore da 15 W alimentiamo l'intero RTX. Il segnale VIDEO da trasmettere viene prima ENFATIZZATO (Nelle trasmissioni in FM le frequenze alte devono essere amplificate maggiormente rispetto a quelle più basse) poi amplificato e miscelato con la sottoportante AUDIO a 6.5 MHz questa è prodotta da un'apposito oscillatore modulato in FM dal segnale BF proveniente da un amplificatore che ha il compito di sommare i tre ingressi BF ,il microfono, un ingresso LINEA BF e i toni audio generati dal modulo DTMF. In uscita dall'amplificatore VIDEO abbiamo la cosiddetta BANDA BASE (composta da VIDEO-ENFATIZZATO+S.P.A.) con un commutatore può essere inoltrata al BB TX il modulatore che tramite il cavo RG58 va a modulare il VARICAP del G.P. Il commutatore ci permette di mettere in trasmissione ,quando posto in posizione LOOP la BB RX trasformando di fatto l'RTX in una stazione ripetitrice , questa funzione può essere comandata da remoto tramite DTMF. Con + 10Vcc alimentiamo il GUNN la portante a 10GHz è sempre presente , con il commutatore TX-LOOP la moduliamo con la BB TX oppure con la BB RX è possibile modulare con una (BB E) usando una SOTTOPORTANTE DATI da 7 MHz a 10 MHz oppure utilizzare l'intera BANDA 0÷10 MHz Il trasmettitore è molto versatile e può essere utilizzato in varie combinazioni anche con 2 o più S.P.A. l'operatore ha la priorità sul commutatore TX-LOOP può scegliere di volta in volta quale pacchetto trasmettere disponendo di una BANDA di 10 MHz. Con due connettori BNC è possibile inserire una BANDA BASE ESTERNA(BB E.) da trasmettere oppure prelevare quella ricevuta (BB RX) per effettuare sperimentazioni o per utilizzare segnali elaborati con circuiti esterni all'RTX. La sezione ricevente in basso è composta dal LNB connesso con cavo TV al MOD.RX un SF916F della PHILIPS da questo preleviamo la tensione AGC per S-METER e la BB RX . La BANDA BASE viene DEENFATIZZATA filtrata amplificata per restituire un segnale VIDEO pulito di 1 V p.p. su 75 Ω . Il segnale S.P.A. viene demodulato con apposito discriminatore FM infine con AMP.BF si restituisce il segnale AUDIO e i toni DTMF all'apposita scheda per i comandi. Notare che quando l'RTX è in LOOP ossia svolge la funzione di stazione ripetitrice consente di ascoltare e vedere il segnale in transito , di ricevere comandi DTMF; l'operatore manualmente può intervenire inserendo la propria TX interrompendo se necessario il segnale in transito. Io ho realizzato nel corso degli ultimi 10 anni una decina di RTX in 10 GHz . A partire dalla serie D-E (i precedenti lavoravano essenzialmente in FONIA) questi RTX ATV svolgono la loro funzione nelle reti ATV VALTELLINA che andremo a descrivere , prima qualche ultima informazione. Come si vede dalla foto la serie D-E (la prima più semplice) prevedeva solo comandi essenziali sul frontale come il commutatore RX-MONITOR questo serviva per passare dalla frequenza di ricezione a quella di monitoraggio della propria TX , indispensabile per controllare la propria immagine , ma utile per verificare tutta la catena TX compresa l'antenna ed il valore di questo segnale sul ricevitore . Un segnale troppo forte compromette il regolare funzionamento del ricevitore questo si evita con un corretto posizionamento delle antenne TX/RX in polarizzazione incrociata (H/V) . Poi il commutatore TX-LOOP , questo in TX consente all'operatore di trasmettere sempre in LOOP è il corrispondente che sceglie con comando DTMF se l'apparato trasmette o ripete ciò che riceve. Le ultime due manopole semplicemente attivano il microfono incorporato nel RTX e consentono di provare a spegnere il TX (ricordo che nelle reti ATV VALTELLINA gli apparati sono ON 24h su 24h) per il ricevitore non è previsto non è neanche previsto l'interruttore. Questa la foto del RTX serie H-I l'ultima la più evoluta.



L'apparato consente di estrarre la BB RX e di inserire la BB E da trasmettere da sola o da MIXARE con la TX dell'apparato , anche quando l'apparato svolge la funzione ripetitrice si possono MIXARE segnali supplementari con la BB E . Vediamo i comandi sul frontale. Oltre ai comandi già descritti per l'apparato serie D-E abbiamo un commutatore AGC-AFC che trasforma S-METER in indicatore AFC ossia indica di quanti MHz il ricevitore corregge la frequenza per rimanere sintonizzato correttamente. Abbiamo un interruttore a 3 posizioni (TX-BB E-LOOP) per la gestione TX e BANDA BASE ESTERNA . Questo apparato ha due SPA una a 6.5 MHz e una a 7.2 MHz quindi consente di ricevere e trasmettere due AUDIO. In TX ci sono due ingressi VIDEO ma solo uno può essere trasmesso un commutatore interno comandato da DTMF consente al corrispondente di selezionare la telecamera che preferisce. Anche l'interruttore per la SPA è a 3 posizioni consente di trasmettere senza SOTTOPORTANTE AUDIO , con una , con due SPA. Infine 3 trimmer multigiri per la regolazione fine della frequenza TX , di quella RX e di quella monitor. Con S-METER in AFC è possibile una taratura a zero errore di frequenza in ogni momento.



Ho lasciato due interruttori disponibili per eventuali utilizzi futuri , ora descrivo le reti ATV-VALTELLINA , questa la prima schematizzata di seguito.



In questa rete operano tre radioamatori , il primo collegato ad un ripetitore R4 in altura munito di telecamera panoramica ruotante di 360°. Il secondo anch'esso collegato al ripetitore R4 , munito di due RTX svolge anche la funzione ripetitrice per collegare il terzo operatore . Tutti e tre possono operare in contemporanea oppure due solo fanno QSO. Capita sovente che sia presente un solo operatore questo può comunque controllare l'intera rete , visionare le telecamere di ogni postazione , tramite i comandi LOOP rivedere la propria trasmissione di ritorno dopo aver percorso l'intera rete e valutarne la qualità. L'operatore 2 ha l'onere di due RTX dovendo assolvere alla funzione ripetitore ma dispone di maggiori possibilità operative controllando due flussi di segnale. Quando si collega con l'operatore 1 trasmette con RTX E e riceve con RTX F al contrario quando si collega con l'operatore 3 trasmette con RTX F e riceve con RTX E.Se il ripetitore R4 è fuori servizio può comunque collegarsi con l'operatore 3. Per gli operatori in testa o in coda alla rete queste opportunità non ci sono. Di regola ogni operatore ha due telecamere quella panoramica viene sempre lasciata connessa all'RTX dando la possibilità agli altri di gestirla. Dal 2008 è in funzione una rete più piccola con l'utilizzo di RTX SERIE H-I di ultima generazione, di seguito schema semplificato di tale rete.



Ora sono collegato con IK2WQF radioamatore che svolge anche traffico HF e possiede un traliccio per le antenne sul medesimo è installata la sua telecamera panoramica che io comando e con la quale posso vedere gran parte della città di SONDRIO sfruttando la posizione e l'altezza del traliccio.Due telecamere a volte tre sono sempre collegate ai nostri RTX pertanto si possono scegliere parecchie inquadrature.Con due sottoportanti AUDIO oltre alla normale fonia del QSO si possono traslare altre comunicazioni RADIO o DATI. Per quanto riguarda il capitolo dedicato all'ATV penso sia tutto.